cecchiQuesta storica Tenuta, già di proprietà della famiglia Lucherini Bandini che vi produceva vino sotto la regia del noto enologo Giulio Gambelli, è posizionata tra le colline di Castellina in Chianti (Si) e si trova all’interno di una delle più grandi e suggestive cipressete europee. Si estende per 126 ettari di cui una trentina a vigneto e 15 a oliveto, su terreni calcarei a matrice argillosa caratterizzati da profili eterogenei che uniscono la roccia di tipo alberese ai galestri scistosi. I 26 ettari vitati produttivi, destinati a crescere nei prossimi anni grazie all’entrata in produzione dei nuovi impianti, sono divisi fra tre aree diverse per terreno ed esposizione: Palagione (il vigneto più vecchio, multivarietale, da dove si sta recuperando il materiale per i nuovi impianti) e Villa, più recente, interamente a Sangiovese; Casetto, all’altitudine più elevata; e Ribaldoni, dove è in atto il rinnovamento del vigneto con le migliori selezioni clonali di Sangiovese.

La gestione del patrimonio vitivinicolo di Villa Rosa è basata su una filosofia produttiva tanto semplice quanto raffinata: la proprietà è votata alla coltivazione esclusiva di uve Sangiovese della migliore qualità possibile, destinate ad etichette di grande personalità e valore. Tra queste, un Chianti Classico Gran Selezione e un altro Chianti Classico Docg che porta il nome del vigneto da cui prende i natali: Ribaldoni.

Le viti di Ribaldoni si trovano ad un’altitudine compresa tra i 255 e i 290 m slm, su terreni di medio impasto argilloso-limoso esposti a nord ovest: caratteristiche che permettono a questo vino di sviluppare struttura, complessità e al tempo stesso freschezza e sapidità. Questi tratti sono maggiormente evidenti nell’annata 2016, scarsamente piovosa, con temperature elevate e caratterizzata da un’accentuata escursione termica notturna ottima per lo sviluppo di profili aromatici complessi. Il processo di vinificazione del Chianti Classico Docg Ribaldoni segue uno stile tradizionale, con una fermentazione della durata di 5 giorni che precede due settimane di macerazione sulle bucce e un affinamento di 12 mesi in tonneau di rovere e almeno 6 mesi in bottiglia.

Il Chianti Classico Docg Ribaldoni, prodotto in 13mila bottiglie, si presenta di un colore rosso rubino abbastanza intenso. Al naso spiccano le note fruttate che si integrano ad un lieve e delicato sentore di legno tostato e spezie. L’ingresso in bocca è avvolgente; il sorso è fresco, vibrante, sapido, con tannini morbidi e vellutati. Lungo e persistente il finale. È un vino che rispecchia le più radicate tradizioni vinicole del territorio, presentandosi allo stesso tempo con un sorso moderno e al passo con le tendenze contemporanee.

 

www.cecchi.net